Camera da letto in stile giapponese: idee arredamento
hackrea -

Camera da letto in stile giapponese: idee arredamento

hackrea / Marzo 6, 2021 - visualizzazioni 150 - 1 mi piace

Calma, armonia tra anima e corpo, assenza di esplosioni emotive inutili e disagio deprimente: questo è ciò che dovrebbe essere l’interno ideale secondo l’opinione degli abitanti del Giappone. I principi di base del miglioramento della casa, caratteristici di questa cultura orientale con una ricca storia e una filosofia unica, non lasciano indifferenti le persone in tutto il mondo. Grazie al numero impressionante di follower, lo stile giapponese ha preso il suo posto legittimo nell’enciclopedia del design.

La direzione, la cui patria era il Paese del Sol Levante, ha i suoi canoni per progettare ogni stanza della casa. In questo caso, il più importante di loro è la camera da letto, che è dotata di un significato quasi sacro. In questa stanza, una persona dovrebbe rilassarsi mentalmente e fisicamente, liberarsi dei pensieri negativi, abbandonare le preoccupazioni quotidiane e ricaricarsi di energia. Tutto questo diventa possibile solo in un ambiente armonioso e curato nei minimi dettagli, dove ogni dettaglio è al suo posto e ha un significato particolare. Se tali idee sono vicine a te, allora una camera da letto in stile giapponese diventerà senza dubbio il tuo luogo di potere: non resta che studiare più in dettaglio le caratteristiche dell arredamento.

Camera da letto giapponese: aspetti chiave

L’ambiente culturale in cui una persona è nata o ha vissuto a lungo può avere un forte impatto sulle sue idee sull’estetica dello spazio vitale. Per la maggior parte degli europei, una camera da letto è una stanza accogliente e luminosa con molte piccole cose adorabili. I rappresentanti del Medio Oriente spesso preferiscono colori scuri e profondi, motivi lussuosi, ricami dorati e un’abbondanza di tessuti e decorazioni. Ebbene, i giapponesi vedono la perfezione nella brevità, che a volte rasenta l’ascetismo.

Se decidi di decorare la camera da letto in questo modo, le seguenti regole per creare un tale interno saranno informazioni preziose per te:

  • massima semplicità in tutto: dalla progettazione al design dei mobili;
  • tavolozza di colori calma vicino al naturale – nessuna tonalità brillante, pennarello, tagliente;
  • la priorità per linee dritte e precise, simmetria e proporzioni su forme arrotondate, curve morbide e ricci fantasia;
  • illuminazione soffusa – senza oscurità e ombreggiature inutili, ma anche senza luce diurna accecante e luce artificiale;
  • la funzionalità di ogni mobile;
  • uso minimo di accessori interni;
  • per quanto possibile materiali autentici e soluzioni decorative.

Avendo studiato tutti questi principi, non dovresti pensare che le camere da letto in stile giapponese siano praticamente indistinguibili. Ci sono modi specifici per mostrare l’individualità dei proprietari all’interno della stanza; tuttavia, sono così delicate e discrete che non è immediatamente possibile riconoscerle – l’unicità sembra formarsi a livello mentale.

La scelta dei colori

Il colore crea l’atmosfera e, pertanto, è fondamentale determinare non solo lo spettro dei colori ma anche la distribuzione delle sfumature.

Prima di tutto, devi scegliere il colore di sfondo: l’atmosfera nella camera da letto nel suo insieme dipende dal tono che scegli per le pareti. Il fatto è che le superfici verticali negli interni giapponesi non sono coperte né da mobili né da una grande quantità di decorazioni murali. Pertanto lo sfondo diventa responsabile sia del ritmo che della percezione del colore.

Molto spesso, il bianco opaco e fumoso, il beige, il crema, il grigio chiaro e il nero dominano nella tavolozza della camera da letto. Nonostante tutta la loro neutralità, sono questi colori a fornire un rilassamento visivo così essenziale. Per quanto riguarda i mobili e un piccolo numero di accessori, preferiscono una tavolozza naturale legnosa e terrosa. Sono accettabili anche sfumature di cioccolato, caffè, beige e bianco.

Tuttavia, questo non significa che la stanza possa essere decorata solo con colori così neutri e sobri. Se un tale interno ti sembra troppo stagionato, è del tutto possibile aggiungere note più succose. Quindi, il minimalismo giapponese è abbastanza favorevole al rosso scuro, al delicato corallo e alla terracotta. L’oliva pallida e il pistacchio possono aggiungere freschezza. Le piante da interno ravvivano anche l’arredamento della camera da letto, ma ne parleremo più avanti.

Rivestimenti camera da letto giapponese

Come accennato in precedenza, la finitura viene alla ribalta in un interno così laconico. Questo è il motivo per cui è particolarmente importante rispettare tutte le regole per la selezione di texture, colori e decisioni di design basate sul arredamento tradizionale delle case in Giappone.

Pareti

L’assenza di muri capitelli caratterizza gli interni in stile giapponese in quanto tali. Tradizionalmente, lo spazio della camera da letto è limitato dagli shoji: partizioni fisse o scorrevoli in washi (carta traslucida o trasparente), vetro o plastica leggera, racchiuse in una cornice di legno. Gli paraventi portatili in legno e la stessa carta di riso vengono solitamente utilizzati per la suddivisione in zone e la decorazione – e in un normale appartamento di città o in una casa di campagna, tali partizioni saranno sufficienti per trasmettere il sapore orientale.

Per quanto riguarda il design delle pareti stesse, la soluzione più popolare è dipingere nei toni sopra menzionati. Se lo desideri, puoi applicare un disegno a stencil su di essi nello stile appropriato o utilizzare i servizi di decoratori. Sono possibili anche altre attraenti finiture:

  • Carta da parati di bambù. È un materiale costoso, a volte difficile da trovare, ma il risultato supererà tutte le aspettative se lo trovi. Se non trovi un rivestimento in bambù, non arrabbiarti: le carte da parati di carta con motivi etnici sono abbastanza adatte per la camera da letto. I modelli più popolari sono gru, geroglifici e sakura.
  • Pannelli in legno. Una soluzione elegante che permette di creare l’effetto del vero shoji. In questo caso è fondamentale scegliere una tonalità di legno consona al colore di fondo della parete.
  • Tessuto. Nelle esclusive camere da letto in stile giapponese, le pareti sono spesso ricoperte di cotone o seta: sembra incredibilmente sofisticato e caldo, ma allo stesso tempo non pretenzioso.

Pavimento

Il minimalismo giapponese nega categoricamente pavimenti complessi ed eccessivamente variegati, prediligendo le superfici naturali. I materiali essenziali della pavimentazione sono il legno e la pietra, che nelle condizioni attuali possono essere facilmente sostituiti con parquet, laminato opaco, gres porcellanato o piastrelle con la consistenza appropriata. La lucentezza e gli ornamenti sono categoricamente inaccettabili qui: il monocromo naturale rimane una priorità assoluta.

Per creare un’atmosfera accogliente in camera da letto, puoi anche utilizzare rivestimenti tessili per pavimenti con tappeti in paglia, juta, sisal o lana.

Soffitto

Il requisito principale per i soffitti in una camera da letto arredata nello spirito del minimalismo giapponese è la geometria esatta. Le strutture complesse allungate e controsoffitti a più livelli sono inaccettabili: solo linee rette e angoli retti. I designer offrono di scegliere tra diverse finiture autentiche:

  • rivestimento con legno naturale;
  • intonacatura;
  • rivestimento in tessuto;
  • travi che dividono il soffitto in grandi sezioni di una forma geometrica esatta – quadrata o rettangolare.

Illuminazione

Una stanza per il riposo e il sonno implica un’atmosfera positiva, che non può essere creata senza un’illuminazione sufficiente. La luce solare diretta e la luce artificiale fredda e intensa sono altamente indesiderabili, tuttavia, una luce soffusa e morbida fornirà tutte le condizioni per l’armonia e il relax.

Gli scenari di illuminazione della camera da letto in stile giapponese possono includere:

  • lampade da soffitto, da parete e da tavolo con paralumi leggeri in tessuto o carta;
  • lampadario con sfumature in legno scuro;
  • sistemi di illuminazione nascosti.

Quando si scelgono le lampade per una stanza, vale la pena assicurarsi che formino un unico insieme: un senso di integrità è fondamentale per questa direzione progettuale.

Mobili

Il momento più critico nella progettazione degli interni di questa stanza, ovviamente, è il posto letto – e quindi, è necessario pensare a questo proposito prima. I giapponesi prestano molta attenzione al design della zona notte poiché da questo dipende la qualità del relax.

L’opzione tradizionale della camera da letto è un futon, un materasso spesso imbottito di cotone posizionato direttamente sul pavimento o un piccolo podio di legno. È legato alla convinzione che sia la terra a dare la vitalità necessaria, e che puoi ottenerla, stando il più vicino possibile ad essa, nonché con la necessità di installare i mobili più semplici nelle zone sismiche.

Se non sei ancora pronto per dormire sul pavimento, dovresti scegliere un letto appropriato: una forma quadrata o rettangolare esatta e il più basso possibile. I mobili giapponesi autentici prevedono l’assenza di una testiera. Tuttavia, se lo desideri, puoi scegliere un modello con una testiera bassa e laconica.

I seguenti mobili contribuiranno anche a creare un’atmosfera accogliente in camera da letto:

  • comodini laconici in legno;
  • nicchie di stoccaggio incorporate dietro porte scorrevoli;
  • piccoli ripiani stretti per l’arredamento;
  • tavoli per bere il tè rituale.

La tonalità e il tipo di legno con cui sono realizzati i mobili non sono meno importanti: la preferenza è solitamente data al frassino nero, al noce scuro, al mogano e alla betulla.

Decorazioni casa & tessili

In una camera da letto per la quale è stato scelto uno stile giapponese, l’autenticità è della massima importanza, con un arredamento accuratamente selezionato. Non è necessario utilizzare tutti i souvenir e gli accessori che potresti trovare contemporaneamente, ma alcuni aggeggi ti permetteranno di impostare il sapore desiderato. Tra loro:

  • ikebana;
  • traditional porcelain floor vases with a pattern in the corresponding style;
  • fans of various sizes;
  • paper lanterns;
  • ikebana;
  • vasi da pavimento tradizionali in porcellana con un motivo nello stile corrispondente;
  • ventagli di varie dimensioni;
  • lanterne di carta;
  • statuine originali e bambole di porcellana da collezione;
  • collezione di armi nazionali giapponesi;
  • piatti di porcellana rari;
  • tele di carta e pergamene con geroglifici.

I tessuti meritano un’attenzione particolare nella decorazione della camera da letto. Di regola non c’è troppo tessuto: si tratta di tende e copriletto sottili di cotone, alpaca e lino non sbiancato. Sono consentite anche motivi floreali discreti o colorati con l’immagine di pagode, fiori di ciliegio e uccelli mitici.

Un altro punto vitale sono le piante verdi, che aggiungono naturalezza e freschezza agli interni. Allo stesso tempo, non è necessario seguire rigorosamente lo stereotipo e scegliere esclusivamente i bonsai. Le piante con steli alti e forti e foglie lunghe e strette si adattano perfettamente all’arredamento della camera da letto. Tuttavia, dovresti scartare le opzioni con foglie e viti arrotondate poiché si ritiene che disturbino l’ordine e l’armonia.

Senza perdere tempo per la finitura e la scelta degli arredi, potrete godere del calore di casa, della pace e di una sensazione di completa armonia con voi stessi e la natura.

Camera da letto giapponese: conclusioni + galleria fotografica

Razionalità, minimalismo e naturalezza sono una sorta di tre pilastri su cui fare affidamento quando si progetta una camera da letto in stile giapponese.