Cucina in stile provenzale: suggerimenti e idee per l’arredamento

hackrea - Febbraio 2, 2021 - 0 comments - visualizzazioni 17 - 0 mi piace

Lo stile della campagna francese (Provenza) è una delle tendenze più importanti nel design degli interni. Non è mai stato molto rilevante e alla moda, come è successo con il minimalismo, il classico e l’art déco, tuttavia è sempre rimasto oggetto di grande attenzione da parte di decoratori e designer ed è stato nell’elenco delle opzioni popolari per arredare case e appartamenti. Forse perché lo stile provenzale si è formato a livello regionale e ha assorbito il sapore e le tradizioni della Francia meridionale, che sono rimaste praticamente invariate per quattro secoli.

L’intimità, il fascino, l’ingenuità sfuggente e una tavolozza di luce ottimista, caratteristica della Provenza, possono trasformare qualsiasi stanza della tua casa. Tuttavia, molto spesso, questo stile è esplicitamente consigliato per l’arredamento della cucina. E questo è abbastanza logico: grazie ai materiali naturali e a un atteggiamento riverente nei confronti dell’arredamento, la cucina si trasforma in un angolo incredibilmente armonioso dove si può sentire l’ascesa della forza mentale. È altrettanto piacevole fare le faccende domestiche e rilassarsi con la famiglia. Se questi stati d’animo ti sono particolarmente vicini, dovresti imparare un po’ di più sulle regole e caratteristiche di base dell’arredamento della cucina in stile provenzale.

Cucina in stile provenzale moderna: caratteristiche generali di stile

Provenza è uno stile relativamente solido e quindi le sue caratteristiche si applicano al design dello spazio della cucina. Avendo deciso di creare un tale interno nella tua cucina, assicurati di prestare attenzione alle seguenti caratteristiche:

  • una piacevole gamma di colori chiari con una predominanza di toni pastello leggermente sbiaditi – come bianco tenue, beige, pistacchio, blu pallido, menta, marrone chiaro, giallo latte, lavanda, lilla tenue e rosa tenue;
  • il predominio dei materiali naturali: legno, ceramica, tessuti naturali e pietra con piccole aggiunte di metallo;
  • spazio pieno di aria e luce;
  • la predominanza di mobili e oggetti “con storia” – compresi quelli antichi o invecchiati, leggermente trasandati;
  • una varietà di tessuti testurizzati;
  • abbondanza di decorazioni, bellissimi piatti in ceramica e porcellana, bouquet secchi e vivaci.

Quando si crea un tale interno, è essenziale mantenere l’autenticità necessaria e non esagerare. Se non sei sicuro delle tue capacità, puoi facilmente rivolgersi a un designer che svilupperà un progetto della cucina, pensato nei minimi dettagli.

Rivestimenti e disposizione della cucina in stile provenzale

Lo stile provenzale ha avuto origine in accoglienti case di campagna in Provenza, nel sud della Francia. Di norma, la cucina era al centro della vita quotidiana in loro. Pertanto di solito si distingueva per un’area impressionante, un grande focolare o una stufa, oltre a tutte le superfici di lavoro necessarie e nicchie accoglienti.

Anche se le dimensioni della tua casa non ti consentono di ripetere con precisione il progetto della cucina provenzale, puoi ricreare la sua atmosfera in altri modi: con i mobili giusti e le finiture precise.

Pareti

La scelta dei rivestimenti murali dipende direttamente dall’area della cucina. I proprietari felici di case di campagna possono provare intonaco strutturato e calce, muratura e pannelli in legno. Per una cucina in un appartamento di città, l’intonaco liscio di toni di base chiari o la vernice opaca sono abbastanza adatti, in casi estremi: carta da parati con una trama naturale. Gli intarsi in pietra decorativa contribuiranno ad aggiungere ritmo e autenticità agli interni.

Pavimento

Una vera cucina in stile provenzale ha pavimenti in legno spesso e piastrelle in pietra o terracotta. Puoi usare il laminato o il gres porcellanato in un appartamento di città, ma dovresti scegliere trame naturali.

Soffitto

Le massicce travi in legno sono un vero must per una cucina provenzale. Questi possono essere di legno non verniciato, piallato grossolanamente, dipinto nel colore del soffitto o di una tonalità discreta contrastante. Tuttavia, se la vostra cucina è piccola, non vale la pena “ponderare” lo spazio: basteranno calce bianca o intonaco leggero.

Porte e finestre

Grandi formati e molto legno sono tipici sia delle finestre che delle porte delle cucine in stile provenzale. Le porte sono più grandi possibile e, se possibile, oscillanti per far entrare la luce del sole e l’aria nella stanza, e le finestre aiutano ad allargare visivamente lo spazio.

Mobili

I mobili danno il tono alla cucina provenzale e richiedono di prendere la sua selezione il più seriamente possibile. Le caratteristiche dell’ambiente per una ambiente del genere sono abbastanza chiare, e quindi il suo studio e acquisto può regalare molti momenti piacevoli:

  • Materiali naturali. Il legno massello è l’unica soluzione possibile se, ovviamente, desideri un’autentica cucina in stile provenzale. Non solo i armadi da cucina dovrebbero essere fatti in legno, ma anche tavoli, sedie, mensole e armadi.
  • Set da cucina monumentale e massiccio. I mobili in stile provenzale sono caratterizzati da facciate di colore chiaro o opaco, senza porte o con inserti in vetro colorato. Non c’è bisogno di parlare di vernice opaca: questo è un assioma che non è oggetto di discussione. Per quanto riguarda il piano di lavoro, può essere realizzato anche in pietra.
  • Grande tavolo da pranzo. Per una cucina provenzale, questo è una sorta di simbolo delle tradizioni familiari. Pertanto deve essere appropriato: proporzioni sostanziali, dimensioni impressionanti e, naturalmente, fatto in legno naturale. Non hai nemmeno bisogno di dipingerlo: la lavorazione approssimativa in un interno del genere sembra molto organica.
  • Sedie comode. Schienali alti, sedili robusti, gambe alte e stabili sono le caratteristiche delle sedie da cucina in stile provenzale. Un altro prerequisito sono sedili morbidi o coperture uniche che offrono comfort e fascino al gruppo da pranzo.
  • Scaffali aperti. Lo stile provenzale ama le cose belle, accoglienti e semplicemente carine e suggerisce di non nascondere tutto questo. Gli scaffali senza porte, su cui sono presenti stoviglie da pranzo e decorative, fiori e contenitori con spezie, sono diventati un attributo obbligatorio dello stile.
  • Un buffet è d’obbligo! È questo mobile che definisce il fascino dell’antichità necessario per una cucina in stile provenzale. Se riesci a trovare un vero oggetto vintage, puoi considerare di esserti avvicinato agli interni ideali.
  • Piccole cose importanti. I raccordi vintage in rame e ottone e gli elettrodomestici forniscono una finitura completa.

Un altro momento critico per lo stile provenzale è il fascino dell’antichità. Patina, piccole crepe e vernice scrostata in alcuni punti rendono l’interno “reale”.

Tessile

Lo stile provenzale non è solo molto legno ma anche molto tessuto. Caratteristiche sfumature sbiadite, motivi monocromatici e floreali e, naturalmente, trame naturali contraddistinguono elementi del design tessile da cucina, indispensabili per questo stile ricco di fascino. Questi elementi includono:

  • tende in lino e cotone – tendaggi dritti ordinari e tende a pacchetto;
  • patchwork o tappeti in tessuto;
  • tovaglie, mantelle e cuscini per sedie;
  • asciugamani, presine e grembiuli.

L’armonia assoluta in una cucina del genere è creata da un design tessile realizzato con lo stesso materiale, quindi la stanza assomiglia a una scatola accogliente. Tuttavia, se questa opzione ti sembra noiosa, puoi utilizzare combinazioni di tessuti di diversi toni e motivi.

Illuminazione e decorazioni

Se i mobili sono la base per un interno in stile francese, la decorazione è responsabile del suo umore e della sua “anima”. Questa tendenza si è formata nell’atmosfera appropriata: il sole splendente, la vicinanza del mare e il profumo di erbe e fiori. Puoi ripeterlo nella tua cucina solo con accessori che formano lo stile francese di provincia già noto a molti. Quindi puoi tranquillamente usare:

  • graziosi lampadari forgiati;
  • piatti del soggetto corrispondente: ceramica e porcellana;
  • contenitori di varie forme e dimensioni con spezie e diversi tipi di pasta;
  • pentole con erbe e spezie;
  • erbe profumate in mazzi di fiori – prima di tutto, ovviamente, lavanda;
  • fiori freschi in vasi, cesti di vimini e secchi metallici decorativi;
  • statuette di porcellana e ceramica.

Cucina in stile provenzale: Conclusioni + Galleria fotografica

Creato grazie a materiali naturali, saturi, ma non sovraccarichi di affascinanti decorazioni fatte a mano, accattivanti con luce e calore familiare, questo interno aggiungerà gioia alla vita in un casa di campagna e in un appartamento nel centro di una metropoli.

Pubblica un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *