Cosa mettere sul tavolino del salotto: consigli e 17 idee per arredare il tavolino
hackrea -

Cosa mettere sul tavolino del salotto: consigli e 17 idee per arredare il tavolino

hackrea / Settembre 18, 2021 - visualizzazioni 15 - 0 mi piace

Un tavolino da salotto può sembrare un mobile abbastanza autosufficiente, ma solo a prima vista. In effetti, puoi installarlo nel soggiorno e non metterci nient’altro. Tuttavia, nel tempo, ti renderai conto che è qui che ti mancano un paio di elementi decorativi per rendere completo l’interno della stanza.

I tempi in cui un vaso di fiori o (a volte tale) un tovagliolo di pizzo era sufficiente per un tavolino da caffè per sembrare elegante sono molto indietro. L’arredamento moderno è una sorta di messaggio, un’opportunità per dimostrare le tue abitudini, i gusti, le trame e i colori preferiti. Ecco perché non sorprende che oggi i gruppi decorativi sui tavolini conquistino con varietà e diversità. Se anche non ti dispiace creare un design spettacolare e di grande rilevanza utilizzando tali tecniche, saremo felici di condividere con te i segreti dell’arredamento del tavolino da salotto.

Come decorare un tavolino: regole di base

Quindi, hai a tua disposizione un tavolino rettangolare, rotondo o qualsiasi altro che intendi decorare con una composizione elegante, pratica o concisa. Tuttavia, prima di recarti in un negozio di arredamento o di aprire siti correlati, ti suggeriamo di restringere un po’ le ricerche utilizzando le regole per la selezione degli elementi da mettere sul tavolino.

  • La regola del tre. Oggi i designer considerano il numero 3 l’ideale per il numero di elementi decorativi su un tavolino. Inoltre, la loro forma e dimensione sono secondarie e la configurazione del tavolo stesso non ha alcuna importanza. Allo stesso tempo, la regola di tre non è affatto un assioma: se la tua idea richiede più elementi, sentiti libero di aggiungere la giusta quantità.
  • Abbina l’arredamento della tavola al design della base. È improbabile che un tavolino vintage in legno naturale malandato crei un insieme armonioso con un arredamento astratto in acciaio. Il lussuoso decoro in ceramica non sarà affatto al suo posto sulla superficie del legno cromato e laccato nero. Cestini di vimini e statuine in legno fatte a mano si perderanno sullo sfondo di un tavolo a specchio in ottone in stile art déco. Non dimenticare l’equilibrio: conta anche in queste piccole cose.
  • Mantieni la tavolozza! L’arredamento del tuo tavolino dovrebbe indubbiamente sovrapporsi alle tonalità primarie o di accento utilizzate all’interno della stanza. Se sei riuscito a trovare elementi completamente in sintonia con la combinazione di colori della stanza, non dimenticare di gioire della tua fortuna. Un’eccezione può essere fatta solo per le piante da interno: la vegetazione naturale decorrerà qualsiasi stile.
  • Considera le dimensioni. Non ingombrare un tavolino da caffè con una varietà di decorazioni: in questo modo, creerai invece una sensazione di disordine rispetto a una combinazione spettacolare ed espressiva. Inoltre, un piccolo arredamento – una piccola fioriera con un fiore, una candela o una statuetta – sembrerà piuttosto solitaria. Non dimenticare di rispettare le proporzioni.

Come puoi vedere, ci sono pochissime regole e la maggior parte di esse non sono troppo rigide. Quindi, sono consentiti sia il leggero contrasto di colore che il moderato mix di trame, tuttavia, senza una pronunciata opposizione.

Quindi, ora sai approssimativamente come comportarti quando devi arredare un tavolino da salotto. Resta solo da pensare a cosa esattamente vuoi vedere lì. Ti offriamo un elenco di idee che puoi ripetere, sviluppare o modificare a tua discrezione.

Le piante da interno sono un’opzione vincente

Come scherzano i designer, se non sai come decorare un tavolino da caffè, mettici dei fiori e sicuramente non ti sbaglierai. In effetti, è giunto il momento di smettere di pensare agli stereotipi secondo cui il posto delle piante da interno è sulle finestre. Posiziona diversi vasi con piante di diverse altezze sul tavolo o aggiungi volume con una pianta grande combinata con altri oggetti decorativi. Quale sarà – un’elegante orchidea, una modesta viola o una succosa sansevieria verde – sta a te decidere.

Luminosità naturale: fiori recisi freschi

A prima vista può sembrare che non ci sia una particolare differenza tra fiori da interno e fiori recisi, ma questo non è del tutto vero. In primo luogo, i boccioli di fiori luminosi o delicati raccolti in bellissimi mazzi o composizioni omogenee ugualmente attraenti svolgono il ruolo di un accento naturale e sempre appropriato. In secondo luogo, la bellezza del vaso in cui si trovano si aggiunge alla bellezza naturale dei fiori – e questa è una domanda seria per un componente essenziale dell’arredamento. Ricordati di mantenere i mazzi di fiori freschi e di cambiare regolarmente l’acqua nel vaso – e apprezzerai il lusso senza sforzo di un tale ricevimento.

Bagliore accogliente: candele e candelieri

Chic e caldo con un leggero ma affascinante tocco di arredo old fashion: questo è l’effetto creato dalle candele posizionate sul tavolino. Una tale opzione di arredamento è ugualmente attraente sia per il lusso tradizionale che per quello classico, così come per gli interni moderni. L’intero segreto sta nella scelta del colore delle candele stesse e del design dei candelabri. Nei negozi e nei saloni troverai decine e persino centinaia di modelli per tutti i gusti.

Per quanto riguarda la loro disposizione sul tavolino, quindi, in questo caso, puoi determinare da solo quale disposizione dei candelabri sarà la più vantaggiosa per il tuo interno. Questo può essere sia una disposizione in fila degli stessi accessori, un raggruppamento di elementi di diverse altezze, sia un gruppo molto eclettico composto da candele e supporti di diversi colori e forme.

Spunti di riflessione: i libri come arredo

Grandi notizie per gli amanti della lettura: i loro romanzi e gialli preferiti possono anche essere una decorazione per un tavolino. Scegli tra bellissime copertine più o meno della stessa dimensione e impilale, completando la composizione con un vaso di fiori, un elegante vassoio fatto a mano o una statuina originale, oppure posizionale tra eleganti supporti. Le riviste patinate non appariranno meno impressionanti (e forse anche di più), soprattutto se sono edizioni tematiche abbastanza serie, dall’architettura al design, dalle automobili alla psicologia. Nonostante tutta l’ovvietà, questo decoro porta una chiara impronta di individualità poiché ti consente di dimostrare visivamente le tue passioni e hobby.

Una geometria così diversa

Rotondo su rotondo, quadrato su quadrato, rettangolare su rettangolare – sembrerebbe che cosa potrebbe esserci di più naturale? Tuttavia, i designer raccomandano ancora di non lasciarsi trasportare dalla perfetta corrispondenza delle forme geometriche, quindi non c’è rischio di sovraccarico visivo. Invece, prova a decorare un tavolo rettangolare con piccoli vassoi rotondi o vasi di fiori della stessa forma e metti una pila di libri su un tavolo rotondo o installa una piccola installazione cubica o triangolare: risulterà in un arredamento armonioso.

Suggerimenti trasparenti

Se il piano del tavolino è in legno, metallo o marmo, decidere l’arredamento è abbastanza semplice. Ma per quanto riguarda le superfici in vetro? In effetti, anche in questo caso non dovresti avere difficoltà: lasciati guidare dal colore e dalla trama del rivestimento del pavimento, che si intravede attraverso la superficie del tavolo. Posiziona il vassoio in legno sul tavolino quando il pavimento e in legno. Aggiungi decorazioni in metallo e pietra sul pavimento in cemento. Trova qualcosa di elegante se il tuo tavolino poggia su un classico tappeto lussureggiante.

Giochiamo in coppia

I tavolini doppi non sono meno popolari oggi di 30 anni fa, quando sono entrati di moda per la prima volta. Se diventi l’orgoglioso proprietario di un modello con piani d’appoggio a diversi livelli, dovrai fare un piccolo sforzo in più poiché, in questo caso, dovrai decorare entrambe le superfici.

I designer consigliano di utilizzare elementi decorativi che si sovrappongono l’uno all’altro. Ad esempio, puoi sistemare piccoli vasi della stessa collezione su piani diversi, aggiungere candelieri dello stesso design e altezze diverse e completare il tutto con figurine geometriche o fiori. In questo caso, è preferibile disporre gli elementi all’interno di una determinata struttura, ad esempio un cesto o un vassoio. Ciò non solo creerà un aspetto armonioso e completo, ma eviterà anche la necessità di raccogliere e rimettere a posto decorazioni cadute e arrotolate accidentalmente.

La trasformazione dei mobili imbottiti

Questa idea è un po’ più globale di quelle che abbiamo suggerito sopra, in quanto implica un’impressionante transizione drammatica di un mobile da una qualità all’altra. E questo può succedere con un pouf quadrato o rotondo, che puoi trasformare velocemente in un tavolino da caffè.

Per far fronte a un tale compito, sarai nuovamente aiutato da un vassoio con i lati sufficientemente alti, sul quale puoi costruire una composizione decorativa o un bel piatto con una leggera depressione. Cosa si troverà su questo vassoio o contenitore, e quale colore e materiale scegli, dipende solo da te. Tuttavia, siamo pronti a darvi un piccolo indizio: i pouf usati come tavolino da salotto appartengono il più delle volte allo stile classico o neoclassico.

Consonanza di trame

Quando scegli cosa mettere sul tavolino del salotto, non dovresti lasciarti trasportare dai contrasti – e prima di tutto, questo vale in particolare per i materiali con cui sono realizzati sia i mobili che gli accessori. Quindi, vale la pena scegliere i prodotti con una consistenza morbida e calma per un tavolo in legno: lo stesso legno, rattan, porcellana opaca o ceramica non smaltata. Tuttavia, se è realizzato in vetro e metallo, puoi tranquillamente utilizzare un design più spettacolare e audace, con un’abbondanza di lucentezza, rivestimenti dorati, superfici lucide e alcune linee ruvide.

Un po’ di unicità

È facile trasformare un tavolino in un oggetto d’arte? In effetti, lo è davvero! Se la geometria tradizionale e le combinazioni di materiali familiari ti sembrano troppo banali, esci dagli schemi! Quindi, qualcuno cerca di ordinare un tavolino, sulla cui superficie può essere sistemato un giardino roccioso, qualcuno equipaggia un florarium sotto il piano del tavolo e qualcuno va ancora oltre e potrebbe benissimo posizionare un acquario a tutti gli effetti sotto di esso. Ricordi la famosa eroina della saga fanatica dello shopping che sognava di decorare un tavolino da caffè con gioielli di un famoso designer? Prova a pensare in modo altrettanto creativo e rimarrai sorpreso da quanto sia realistico realizzare fantasie specifiche!

Un altro spazio di stoccaggio

Se pensi che in questo caso parleremo solo di tavolini con ripiano più basso, allora ci affrettiamo a farti piacere: è ora di pensare un po’ più in largo! In effetti, la parte inferiore dei mobili ti consentirà di riporre con successo i tuoi libri, bigiotteria e giochi da tavolo preferiti (oltre a attirare casualmente l’attenzione su di essi), ma se il tuo modello ha una configurazione diversa, puoi utilizzare un molto più eccitante soluzione. Installa un contenitore su di esso, in cui conserverai chiavi, grimaldelli per telefoni e altre accessori quotidiani critichi come un telecomando della TV. A seconda del design del soggiorno che scegli, questo decoro può essere un’ampia ciotola di rame, un vaso piatto basso, un piatto di ceramica decorato o uno squisito vassoio in metallo o legno.

In fretta

In alcuni casi, i proprietari di case e appartamenti sono piuttosto favorevoli al tavolino da caffè “vuoto”, sul quale non c’è arredamento. Di norma, questo è tipico per i fan del minimalismo, che aderiscono al principio di “less is more”. Tuttavia, possono anche pensare alla necessità di diversificare di volta in volta la zona seduta. In questo caso possono esserti d’aiuto soluzioni elementari ed ovvie, come un vaso di fiori, come una rivista patinata aperta casualmente o un album con riproduzioni, così come un piatto con frutta o solo un gruppo di bicchieri di vetro o di cristallo.

Cambiamenti globali

Decorare un tavolino può implicare la disposizione di accessori su di esso e determinate trasformazioni della superficie stessa. In effetti, molte tecniche consentono di aggiornare questo eccellente mobile, soprattutto se è un po’ trascurato o non si adatta più al nuovo interno. Tuttavia, non c’è desiderio o opportunità di butarlo.

Quindi, le tecniche più popolari di oggi sono il decoupage, i mosaici in ceramica o vetro, il craquelure e il disegno a stencil. Tutti questi metodi di decorazione non sono troppo complicati e, creando un nuovo design con le tue mani, puoi sentire la pura gioia della creatività.

Questa eletrizante simmetria

Raggruppare elementi decorativi uguali o simili in due composizioni su un tavolino può sembrare molto impressionante. Di norma, per questo vengono utilizzate piccole piante (il più delle volte piante grasse) in piccoli vasi, candele e figurine astratte e come elemento unificante vengono utilizzati vassoi con lati o pile di libri. La disposizione di tali composizioni non è meno intrigante: se il tavolo è piccolo, ti basterà posizionarle lungo i bordi, ma se il piano del tavolo è piuttosto lungo e rettangolare, avrai bisogno di un elemento unificante – può essere un altro succulenta in un vaso, un florarium o un’affascinante statuetta in ceramica, metallo o legno.

Più lusso

Se sei pazzo di Art déco e glamour, allora possiamo già immaginare quale tavolino hai scelto. È molto probabilmente esclusivo, in costoso legno lucido, con finitura a specchio, piano in vetro o una base in intricato pizzo metallico color oro. Un tavolo come questo è eccellente da solo, ma non peggiora se aggiungi un arredamento sofisticato.

Candele in lussuosi candelabri, sfere di cristallo decorative e scatole dorate, magnifiche orchidee (possono essere artificiali, ma a condizione che siano di altissima qualità), piatti e vassoi in ottone lucido. Avrai qualcosa per creare una composizione che incarna il lusso assoluto.

Il fantastico eco

Parlando dell’arredamento del tavolino, non si può non menzionare una direzione come lo stile ecologico. Il fatto è che la sua tavolozza e i suoi materiali caratteristici sono molto democratici e quindi possono essere utilizzati con successo in qualsiasi interno moderno o rustico.

Ecco perché puoi tranquillamente utilizzare cestini, vassoi e altri accessori in juta e rattan, realizzati in legno non verniciato, nonché piante verdi in vasi e vasi di ceramica. Questo decoro è perfetto sui tavolini in legno, poiché comunica intimità, tranquillità e pace incondizionata.

Siamo in gioco!

In precedenza, abbiamo menzionato i libri come un’opportunità per mostrare la tua personalità come parte della decorazione del tuo tavolino da caffè. Tuttavia, questo può essere realizzato non solo con l’aiuto di letteratura o riviste, ma anche con i tuoi giochi preferiti!

In effetti, una scacchiera dal design esclusivo, affascinanti scacchi vecchio stile (soprattutto da legni pregiati, anche se funzionano anche quelli ordinari) e persino una scatola ordinata con Monopoli creeranno un’atmosfera unica nell’area ricreativa. Una ciotola con palline decorative, una statuina elegante o una piccola pianta completeranno una composizione intima e accogliente.

Se anche il tavolino da salotto più bello ti lascia una sensazione di eufemismo, allora è tempo di lavorare correttamente sul suo arredamento. Come probabilmente avrai già capito, le possibilità che si aprono davanti a te sono davvero infinite: non resta che trovare accessori o soluzioni che soddisfino davvero il tuo occhio, e quindi la tua anima.