fr en it
Come scegliere le piastrelle per pavimento
hackrea -

Come scegliere le piastrelle per pavimento

hackrea / Marzo 8, 2020 - visualizzazioni 217 - 0 mi piace

La scelta delle piastrelle per pavimenti è un momento importante e cruciale in qualsiasi ristrutturazione. Non solo il corso del processo stesso, ma anche il risultato estetico finale dipenderà dalla corretta scelta del materiale.

Le piastrelle per pavimento hanno una cura semplice e una durata sufficiente. Le piastrelle moderne vengono utilizzate per la posa di pavimenti in bagno, in casa, in ufficio, in strada. Allo stesso tempo, una varietà di imitazioni rende possibile creare un’atmosfera abbastanza confortevole nella camera da letto. I prodotti possono variare in dimensioni, forma, stile e affidabilità. Per sapere come scegliere la piastrella per pavimenti, dovresti considerare alcuni consigli.

Caratteristiche delle piastrelle per pavimento

Spesso le piastrelle del pavimento sono realizzate in ceramica o pietra naturale. Il metodo di produzione più popolare sta premendo. Direttamente questo metodo è considerato il più tecnologicamente avanzato.

Le piastrelle del pavimento sono rese smaltate o non smaltate. La piastrella ha lo scopo di decorare il rivestimento e proteggerlo da influenze esterne. È disposto in diversi modi. Fissare con colla a base di una miscela di cemento e sabbia. In alcuni casi, è integrato con un additivo in lattice, che aggiunge affidabilità. Per una maggiore estetica, le cuciture tra le piastrelle vengono elaborate con composti speciali. Ci sono vari colori che sono adatti per l’interno.

Le piastrelle in pietra naturale si distinguono per il loro peso e bellezza. Tuttavia, a causa del fatto che un tale prodotto di origine naturale e meno di 1 forma, sarà necessario pianificare attentamente l’applicazione e l’installazione. Le piastrelle di pietra possono essere segate su ogni lato e quindi lucidate dall’esterno. Direttamente in questo modo si ottiene lo stesso spessore.

Alcune delle piastrelle che hanno subito la lucidatura diventano scivolose, come ad esempio il marmo. Questo dovrebbe essere preso in considerazione quando si prevede di posare tali prodotti in una stanza con elevata umidità o dove si trovano anziani e bambini.

Vantaggio di piastrelle per pavimenti

Tra i materiali per il pavimento che vengono utilizzati per la decorazione, le piastrelle assumono una delle prime posizioni in popolarità. Le piastrelle del pavimento sono caratterizzate da eccellenti qualità decorative, sono facili da pulire e servono a lungo. Grazie alla superficie liscia, mantenere la piastrella in buone condizioni è molto più facile che curare il rivestimento in parquet, laminato, linoleum o moquette.

Innanzitutto, le piastrelle per pavimenti trovano la loro applicazione in ambienti umidi, come un bagno o una cucina. La struttura chiusa del materiale non consente alla polvere di accumularsi in esso o di moltiplicare i microrganismi. Pertanto, è una copertura ideale per le persone che soffrono di asma o allergie.

Per rendere pulito il pavimento con un tale rivestimento, basta aspirarlo e pulirlo con un panno umido.

Durabilità

È improbabile che la moquette o il pavimento in laminato possano durare a lungo, per un massimo di 5-7 anni. Allo stesso tempo, la durata utile delle piastrelle può raggiungere facilmente i 40 o anche i 50 anni. Fino ad oggi, tale durata può vantare solo – la tavola di parquet. Tuttavia, a differenza delle piastrelle, il parquet dovrà essere aggiornato periodicamente.

Naturalmente, la durata di un particolare materiale dipenderà dalla qualità scelta. Ad esempio, le piastrelle in ceramica a cottura singola o doppia dureranno almeno 30 anni.

Le piastrelle in porcellana hanno una durata ancora maggiore; tale materiale ti delizierà per almeno 50 anni. Il rivestimento in pietra naturale, che ha una buona resistenza agli acidi di qualsiasi tipo, non è meno durevole.

Opzioni di selezione delle piastrelle per pavimento

Spesso sorge la domanda su quale piastrella scegliere. Innanzitutto, la scelta dipenderà dal tipo di stanza in cui verranno posate le piastrelle. Quindi, capita di essere un bagno, una cucina, un soggiorno, un corridoio. Le caratteristiche del lavoro di finitura dipenderanno da questo fattore. Vi sono alcune caratteristiche nella scelta dei prodotti in questione.

Materiale

Per sapere da quale materiale scegliere le piastrelle, dovresti familiarizzare con i consigli:

  • Ceramica. Piastrella semplice, adatta a qualsiasi stanza, compresi cucina, bagni. È importante scegliere la categoria giusta. Ci sono prodotti simili dall’argilla. Sottili e porosi non sono adatti per la posa in aree con traffico intenso.
  • Roccia. Piastrella estremamente affidabile con un bellissimo motivo. Fondamentalmente è in marmo o granito. Applicare come rivestimento per pavimenti e come materiale di rivestimento. È resistente alle intemperie (indipendentemente da pioggia, neve, freddo o caldo). Lo svantaggio è la piastrella troppo costosa.
  • Porcellana. Coloro che non sono in grado di acquistare costose piastrelle in pietra dovrebbero concentrarsi sul gres porcellanato. Per affidabilità, non si arrenderà, non ha paura del fuoco. Il segreto sta nello speciale metodo di cottura e aggiunta di scaglie di granito. Le piastrelle di porcellana imitano accuratamente le piastrelle di pietra.
  • PVC. Materiale economico e non troppo affidabile, che ha morbidezza e flessibilità. La piastrella è adatta solo per uso interno a basso traffico. È necessario esercitare il controllo in modo che il rivestimento su cui si trovano sia perfettamente uniforme.
  • Calcestruzzo. Adatto per la posa su percorsi stradali, ad esempio in case private. Lo stile di tali prodotti è limitato e l’aspetto si distingue per la semplicità.
  • Sughero. Ancora un materiale naturale, sebbene oggi siano disponibili per l’acquisto sostituti artificiali. Un pavimento con tali piastrelle trattiene il calore e annega i suoni. Tra gli svantaggi, vanno evidenziati la mancanza di resistenza all’umidità e il cambiamento di aspetto durante l’uso prolungato.

Formato

Oggi si può affermare che le piccole piastrelle per pavimento sono fuori moda. La tendenza principale ora è: piastrella di grande formato. Bello, resistente, progettato in un semplice stile moderno, soddisferà tutti i gusti. Gli esperti del reparto vendite raccomandano piastrelle per pavimenti di dimensioni 100 × 100 e oltre – prima di tutto.

Utilizzando piastrelle di grande formato, puoi creare la sensazione di spazio extra. Si adatterà perfettamente all’interno di qualsiasi stanza: soggiorno, bagno, corridoio, cucina, loggia e persino una camera da letto.

Le enormi dimensioni della piastrella consentono di modificare radicalmente l’aspetto della stanza, trasformando lo spazio circostante. Puoi ottenere un effetto ancora maggiore posizionandolo in diagonale.

Tuttavia, le dimensioni vengono selezionate tenendo conto di un indicatore come area. Quando la stanza è inferiore a sei metri quadrati, allora dovresti scegliere un’altra opzione. Le piastrelle di medie dimensioni o il mosaico speciale sembrano belle sul pavimento.

Struttura

Ci sono materiali sul mercato con un rivestimento lucido, opaco o sbalzato. È necessario tenere conto del fatto che la piastrella è estremamente scivolosa, quindi non dovresti scegliere modelli lucidi, anche quando sembrano estremamente impressionanti. Una superficie lucida diventerà pericolosa quando penetra l’umidità. Quando si desidera piastrelle lucide, è ottimale applicarle in luoghi con bassa umidità.

Colore e tono

Nonostante il fatto che la scelta di questo indicatore sia effettuata direttamente dall’acquirente, ci sono regole generali su cui sottolineare:

  • Le piastrelle monotono renderanno più evidenti la polvere, detriti e sporco sulla superficie del pavimento, quindi sarà necessaria una pulizia regolare.
  • Le piastrelle con un piccolo motivo renderanno il rivestimento più pulito. Questa soluzione diventerà pratica per coloro che hanno piastrellato i pavimenti in una stanza con traffico intenso.
  • Le piastrelle dovrebbero essere combinate con l’interno per colore. Sembra spettacolare se la porta, la carta da parati, le tende si sovrappongono al pavimento nel design e all’ombra.
  • Per una stanza buia, è ottimale acquistare piastrelle su una tonalità chiara per aggiungere intimità.

I principali produttori di piastrelle hanno studiato le preferenze dei loro clienti e oggi possono offrire una varietà di colori e motivi per tutti i gusti. E i singoli produttori sono andati oltre e hanno sviluppato un rivestimento per pavimenti che imita il cemento e la muratura.

Marcatura

Ogni confezione con piastrelle ha designazioni speciali. Aiutano e suggeriscono come fare una scelta di piastrelle per pavimenti. In questo simbolismo, il produttore crittografa tutte le informazioni importanti. Quando il palmo è raffigurato, è una piastrella da parete. Quando il piede, significa per il pavimento. Un fiocco di neve significherà che il materiale deve essere utilizzato come finitura esterna.

Caratteristiche principali delle piastrelle per pavimento

Ogni tipo di piastrella per pavimento differisce non solo nell’aspetto e nelle dimensioni, ma anche nelle caratteristiche tecniche che determinano la portata di un particolare prodotto. Considereremo in dettaglio quelli principali.

  • Resistenza al gelo: determina a quali temperature minime possono essere utilizzate le piastrelle senza il rischio di crepe. È importante quando si sceglie un materiale di finitura per uso esterno.
  • Assorbimento d’acqua: mostra la quantità di umidità che un prodotto può assorbire rispetto al suo volume totale ed è espresso in percentuale. Questo parametro deve essere preso in considerazione se si prevede di coprire ambienti con elevata umidità, ad esempio in piscina, sauna o doccia.
  • Resistenza all’usura: caratterizza la resistenza del materiale alla comparsa di graffi e abrasioni a causa di sollecitazioni meccaniche. Per la pavimentazione, questo è uno dei parametri più importanti, da cui dipende in gran parte la durata.
  • Resistenza alle sostanze chimicamente attive – determina l’inerzia del materiale rispetto agli effetti di acidi e alcali.
  • Resistenza al fuoco – dipende dall’espansione termica del materiale delle piastrelle ed è espressa nella temperatura massima consentita alla quale il prodotto non si spezzerà.
  • Resistenza allo scivolamento – mostra quanto sarà sicura la copertura per le persone. Questa caratteristica è particolarmente importante quando si sceglie un materiale di rivestimento in luoghi affollati.

Abrasione superficiale delle piastrelle per pavimento

Le piastrelle, come una specie di pavimentazione, sono note da molto tempo. A causa della presenza di varie forme, parametri, trame, colori diversi, è ampiamente usato durante la progettazione di vari interni: in bagno, cucina, corridoio e soggiorno. È caratterizzato da un uso a lungo termine, elevata affidabilità e attrattiva esterna. Quando si scelgono piastrelle come pavimentazione, è importante prendere in considerazione l’idoneità dell’uso in una posizione particolare.

PEI 1: la prima categoria (locali a bassa frequenza)

La resistenza delle piastrelle di categoria 1 consentirà di utilizzarla per la posa in aree a traffico estremamente ridotto. Viene utilizzato principalmente dove non c’è quasi movimento e si esclude l’uso di scarpe. Tali parametri includono un bagno, una camera da letto e altri locali che non vengono utilizzati regolarmente.

Vantaggi:

  • prezzo adeguato;
  • aspetto gradevole.

Lati negativi:

  • paura dell’inquinamento e della sabbia;
  • scarsa protezione contro danni meccanici e abrasioni.

PEI 2: la seconda categoria (locali residenziali esclusi corridoi e cucine)

Le piastrelle, che appartengono a questa classe di resistenza, sono destinate a locali residenziali, dove ci sono luoghi con molte visite. Tuttavia, è ancora calcolato per scarpe morbide per la casa. Tali piastrelle sono posate nel soggiorno, ma non su balconi, logge, scale e corridoi. Il prodotto viene utilizzato in un appartamento e una casa privata.

Vantaggi:

  • mantiene il suo stato iniziale per lungo tempo;
  • significativo campo di utilizzo;
  • varietà di design;
  • costo di bilancio.

Lati negativi:

  • mancanza di resistenza alle scarpe da strada;
  • mancanza di resistenza all’umidità.

PEI 3: terza classe (corridoi, balconi, cucina attrezzata)

Per le sale in cui la frequenza di frequenza è media, la categoria di piastrelle 3 è adatta. I suoi parametri di resistenza all’usura consentiranno di spostarsi sia in scarpe da casa che da strada. Fondamentalmente, tali prodotti sono accatastati in ogni soggiorno, compresi corridoi, balconi, soffitte, cucine. Adatto per hall di hotel, scale, sala da pranzo, ecc.

Vantaggi:

  • adeguata resistenza all’usura;
  • maggiore forza;
  • resistenza all’abrasione e danni meccanici;
  • non ha paura dell’acqua, della sabbia e dell’inquinamento.

Lati negativi:

  • senza svantaggi significativi.

PEI 4: Quarta classe (mercati, uffici)

Quando la frequenza di presenza è superiore alla media nella stanza, il rivestimento del pavimento sarà soggetto a una maggiore abrasione, pertanto in tali aree è necessario utilizzare piastrelle di categoria 4. Tale gruppo è adatto per la posa sia in una casa privata che in un luogo pubblico, ad esempio in un ristorante, un grande hotel, un piccolo mercato, uno spazio ufficio, ecc. In particolare, questo prodotto è ben utilizzato sulle scale, sulla terrazza, ecc.

Vantaggi:

  • resistenza a carichi maggiori;
  • resistenza a varie influenze;
  • un lungo periodo di tempo mantiene l’aspetto;
  • resistenza al gelo;
  • resistenza all’umidità.

Lati negativi:

  • sovraccarica.

PEI 5: quinta classe (stanze con traffico intenso)

Il rivestimento di questa classe di resistenza viene creato direttamente per l’uso in luoghi in cui vi è un traffico estremamente intenso. I prodotti inclusi in questa categoria presentano differenze significative rispetto alla classe 4. Innanzitutto, sono significativamente più affidabili. La copertura è destinata alla posa in grandi centri commerciali, mercati, parchi, aeroporti, stazioni ferroviarie, ecc.

Vantaggi:

  • la massima resistenza all’usura;
  • esposizione a vari fattori climatici;
  • resistenza a vari danni;
  • per un lungo periodo di tempo, l’aspetto iniziale viene mantenuto.

Lati negativi:

  • caro.

Come scegliere piastrelle per pavimenti per la casa

Non è un segreto che la scelta della piastrella sia influenzata, non ultimo, dal tipo di locale nell’appartamento o condominio in cui verrà applicato. Su questa base, è possibile effettuare la seguente classificazione:

  • Camere umide (bagno, toilette)
  • Cucine
  • Salotti e camere da letto
  • Corridoi
  • All’aperto (balcone, terrazza)

Prima dell’acquisto, è necessario studiare le principali caratteristiche qualitative della piastrella selezionata: resistenza all’usura, porosità, resistenza al gelo, resistenza alla trazione, durezza superficiale, resistenza chimica, coefficiente di attrito, tono e calibro. Un ruolo importante è anche svolto dalle composizioni per il riempimento dei giunti tra le piastrelle, consentendo di aumentare la durata e le qualità estetiche del rivestimento finito.

È vero, la scelta di piastrelle per pavimenti dovrebbe essere soggetta ai requisiti del materiale, a seconda dello scopo della stanza. Se questo, ad esempio, è un corridoio, un bagno, una cucina quale pavimento scegliere?

Piastrelle per pavimento nel bagno e nella toilette

Qui ogni nuovo giorno dei proprietari di appartamenti inizia e finisce, quindi è particolarmente importante creare intimità e buon umore in queste stanze in modo che la pulizia e la bellezza soddisfano l’occhio.

I prodotti cosmetici e di igiene possono lasciare macchie indelebili sul pavimento. E i detergenti usati per la loro pulizia hanno sufficiente attività chimica. Tutto ciò suggerisce che sia per la parete che per il pavimento, è necessario utilizzare piastrelle con alti tassi di resistenza all’umidità e agli acidi.

Per la posa sulle pareti del bagno e della toilette, scegli piastrelle smaltate, opache o lucide, e una grande aggiunta ad essa sono i bordi e le decorazioni. La disposizione verticale degli ornamenti consente di aumentare visivamente anche spazi molto piccoli.

Le ultime tendenze nella moda delle piastrelle sono l’imitazione della natura: pietra, legno, fibre vegetali. Queste trame saranno idealmente combinate con quasi tutte le decorazioni delle stanze vicine. Per finire il pavimento utilizzare antiscivolo, con piastrelle ad alta porosità di classe di abrasione I o II.

Piastrelle per pavimenti in corridoio

L’atrio si distingue dalle altre sale per il traffico intenso. Questo è un luogo di accumulo di sporcizia, che viene trasportato dalle famiglie sulle suole delle scarpe dalla strada. Nel corridoio, le piastrelle del pavimento dovrebbero essere abbastanza spesse da non essere danneggiate dal peso della persona.

Il carico sul pavimento all’ingresso dell’appartamento è uno dei più significativi. Maggiore è lo sporco sulla suola delle scarpe, più velocemente il rivestimento del pavimento nel corridoio perderà il suo aspetto. Pertanto, è così importante pulire a fondo i piedi all’ingresso, soprattutto in caso di pioggia.

Vale la pena prestare attenzione alle piastrelle di III e IV classe di abrasione. Qui è possibile utilizzare anche l’uso del granito ceramico. Non ha microcricche e pori, e questo fornisce una maggiore resistenza all’usura e all’acqua rispetto alle piastrelle.

Quali caratteristiche tecniche e qualità operative devono avere una piastrella acquistata per la posa sul pavimento in corridoio. Certo, prima di tutto è:

  • resistenza all’umidità;
  • resistenza agli abrasivi;
  • resistenza all’impatto fisico intenso delle scarpe da strada di abitazioni e ospiti.

Nel corridoio il pavimento viene spesso pulito, cioè subisce un’usura intensa, quindi è consigliabile acquistare una piastrella di classe 3.

È molto importante che la piastrella sia caratterizzata dalla più bassa permeabilità possibile. La superficie del materiale deve essere non scivolosa. Inoltre, la piastrella deve corrispondere al design degli interni nel colore e nello stile della stanza. A questo proposito, le piastrelle di grandi dimensioni per il pavimento nel corridoio sono l’opzione più ottimale.

Le piastrelle del pavimento possono ingrandire visivamente un piccolo corridoio. Per fare ciò, si consiglia di utilizzare una piastrella leggera con una superficie liscia. Al contrario, le piastrelle scure, specialmente quelle piccole, ridurranno la stanza.

Per rendere il corridoio più spazioso, puoi mettere piastrelle marrone chiaro, blu o grigio sul pavimento. Non è consigliabile utilizzare il colore nero, poiché su di esso saranno chiaramente visibili scheggiature e graffi.

Le piastrelle in ceramica a rilievo sul pavimento, posate immediatamente prima dell’uscita, aiuteranno a dare un volume maggiore alla stanza. Questo non solo diventerà una tecnica di progettazione interessante, ma anche una misura di sicurezza: un posto vicino alla soglia non sarà scivoloso.

L’installazione del pavimento deve essere eseguita utilizzando strumenti adeguati alla classe di piastrelle utilizzate. Non sono ammesse imprecisioni nel processo di posa delle piastrelle, altrimenti dovrai rifarlo di nuovo.

Piastrelle per pavimenti in cucina

Ogni anno, diventa sempre più difficile determinare con precisione il problema della scelta di un pavimento per la cucina, non perché ci sono pochi prodotti di alta qualità, ma, al contrario, perché il suo assortimento sta solo crescendo, le tecnologie di produzione stanno diventando più avanzato, già per non parlare del fatto che possono essere applicate forme sfaccettate di design, imitazione, ecc. Quale piastrelle scegliere?

Naturalmente, la piastrella in ceramica diventa la soluzione ideale per la cucina, è facile da posare, facile da pulire e non è così costosa come altri materiali, soprattutto considerando la sua durata e resistenza ai danni.

Qualcosa succede costantemente al pavimento della cucina: acqua calda e brodo vi si riversano sopra, cibo rimanente e utensili da cucina vi cadono sopra, vari elettrodomestici a volte molto pesanti lo schiacciano: lavatrice, frigorifero, mobili da cucina, fornelli. I requisiti per gli indicatori meccanici, chimici e l’assorbimento d’acqua della piastrella sono particolarmente elevati.

Molto spesso, le persone si limitano a soffermarsi sulle opzioni classiche per le piastrelle, ma ci sono semplicemente soluzioni moderne sorprendenti. Tutto ciò che serve è acquistare una piastrella in ceramica che imita il marmo. Allo stesso tempo, né al tatto né all’esterno, non si distinguerà dalla pietra naturale.

Lo stesso trucco è disponibile con il granito. Sorpreso? In questo caso, la possibilità di creare un rivestimento senza cuciture sarà ancora più soddisfatta, ovvero viene creata un’imitazione di una tela continua, rispettivamente lo sporco non verrà intasato nelle cuciture e l’interno acquisirà ricchezza e prosperità.

C’è anche una piastrella che imita esternamente completamente il legno naturale, rispettivamente, disponendo un tale rivestimento, puoi completare l’idea con l’uso del parquet in altre stanze.

Le piastrelle sul pavimento della cucina possono essere molto originali e allo stesso tempo i prezzi rimangono abbastanza convenienti e, rispetto ai prodotti in pietra naturale e legno, il prezzo è semplicemente ridicolo. Approfitta quindi delle offerte degne dei principali produttori. Ci sono molte opzioni, l’importante è prendere la decisione giusta ed equilibrata.

Piastrelle per pavimenti in soggiorno e camera da letto

Le tradizioni dell’antichità nell’uso di piastrelle per pavimenti in soggiorno e camera da letto diventano di nuovo rilevanti. C’è davvero molto spazio libero per il volo della tua immaginazione creativa, perché puoi usare una varietà di elementi decorativi, pannelli, finiture, una varietà di opzioni di stile.

Se è necessario riscaldare i pavimenti in ceramica fresca, è possibile utilizzare il sistema a pavimento caldo, che può riscaldarti nelle fredde serate invernali.

I carichi sul pavimento non sono gli stessi ovunque. Nelle camere da letto vengono utilizzate piastrelle di classe I e II di abrasione, perché il traffico qui è molto basso. Nel soggiorno e nella sala, il carico sul pavimento è più significativo, soprattutto dove c’è un tavolo da pranzo, armadi e divani. Una combinazione di diverse classi di abrasione delle piastrelle da II a IV è giustificata qui.

Piastrelle per pavimenti su balconi e aree esterne

Quando acquisti un pavimento per un balcone, devi concentrarti sull’indicatore della resistenza all’usura. Sulla confezione è contrassegnato dall’abbreviazione PEI. Un valore di 3 su 5 sarà sufficiente. Va tenuto presente che il materiale per il pavimento sarà costantemente all’aperto, soggetto a un balcone aperto. Ecco perché deve essere resistente all’umidità e al gelo. Grandi variazioni di temperatura possono rovinare la piastrella se non corrisponde alle proprietà. Questo vale anche per le altre stanze situate all’aperto.

Quando si sceglie materiale per il pavimento sul balcone, è necessario prestare attenzione allo spessore. Non dovrebbe essere troppo grande, altrimenti il carico verrà esercitato sulla struttura del balcone. Se vuoi realizzare pavimenti sulla terrazza, nel garage e in altre celle frigorifere, puoi scegliere il granito. È più resistente e tollera le gelate e tutti gli effetti negativi. È troppo pesante per il balcone.

Produttori di piastrelle per pavimento

Oggi, sul mercato dei materiali di finitura, puoi trovare piastrelle di molti produttori. Particolarmente popolari sono i prodotti di produttori europei come Cesare, Argenta, Ceramica e Acif. Insieme a un’eccellente qualità, offrono una vasta selezione di soluzioni di design, rilasciando ogni anno nuove collezioni di piastrelle per pavimenti, il cui prezzo, tuttavia, è piuttosto elevato.

Grazie a una vasta gamma di prodotti, puoi scegliere qualsiasi piastrella per pavimenti, le cui dimensioni e il design corrispondono perfettamente agli interni della tua stanza.

Come calcolare il numero richiesto di piastrelle

La prima cosa da fare è misurare l’area della stanza. Per fare questo, moltiplichiamo la lunghezza della stanza per la larghezza, il prodotto risultante è l’area della tua stanza.

Molto spesso, le piastrelle del pavimento, in altre materie, come qualsiasi altra, sono vendute in metri quadrati. Conoscendo l’area della stanza, puoi facilmente calcolare il numero richiesto di piastrelle. È solo importante tenere conto del fatto che la posa diagonale richiede il 10-15% in più di materiale rispetto alla posa convenzionale. Lì, l’errore dovuto all’adattamento raramente supera il 5%.