fr en it

Arredare casa in stile Art Decò – Stile e lusso

hackrea - Marzo 19, 2020 - 0 comments - visualizzazioni 204 - 0 mi piace

Cos’è lo stile art deco?

Lo stile Art Déco (dall’art déco francese, letteralmente “arte decorativa”) è una tendenza influente nell’arredamento interno, nell’architettura e nell’arte decorativa, che apparve per la prima volta in Francia negli anni ’20 e raggiunse il suo apice in tutto il mondo negli anni 1930-1940. Il termine Art Déco è stato dato vita da una mostra tenutasi a Parigi nel 1925 con il titolo Exposition Internationale des Art Décoratifs et Industriels Modernes (Esposizione internazionale di arti decorative e industriali contemporanee). Sebbene lo stile art déco esistesse prima dell’esibizione – dall’inizio degli anni ’20. Il potere decorativo, il glamour e la lucentezza dell’era Gatsby hanno aiutato le persone a dimenticare gli orrori della guerra, a fuggire dai problemi e ad immergersi nella vacanza, ricordando il lusso elegante e lo stile elevato. Prima di questo, il nuovo stile era chiamato “jazz moderno”, “moderno a zig-zag”, “moderno aerodinamico”. Lo standard di art deco negli anni ’20 era rappresentato dagli interni di hotel di prima classe, ristoranti costosi e altri luoghi pubblici di tutto rispetto.

Leggi e caratteristiche dello stile art deco dei designer di interni

Legge 1

Le caratteristiche principali degli interni in stile art deco possono essere descritte come segue. Geometria interna rigorosa. Linee rette e a zig zag, strisce, ornamenti basati su forme geometriche semplici (triangoli, quadrati, rombi, anelli e cerchi) che si piegano in composizioni interne ritmiche e audaci. Colori vivaci, vibranti, contrastanti. La decisione coloristica degli interni si basa su una combinazione di bianco e nero, nero e oro, wengé e bordeaux e anche beige. Materiali costosi e superfici lucide. L’Art Déco è, prima di tutto, uno stile decorativo! Le lussuose finiture in stile art deco includono granito e marmo lucidi, lacca nera e madreperla, vetro, metallo cromato e metallo dorato, legni pregiati, avorio e vera pelle. L’interno deve certamente avere inserti rari ed esotici, come pelle di coccodrillo o lucertola.

Legge 2

La creazione di un senso di benessere materiale e il rilancio dell’antico lusso degli interni in stile Art Déco si basa sui risultati del progresso tecnologico. Al momento dell’apparizione dello stile, la sua formazione fu influenzata dal design industriale in rapido sviluppo in quegli anni. Il risultato del progresso scientifico e tecnologico fu l’uso attivo di inserti in metallo, vetro resistente e gioielli, nonché il rifiuto delle forme vegetali tipiche dell’Art Nouveau.

Legge 3

Motivi etnici sono presenti in stile art deco. L’arredamento è attivamente utilizzato figurine africane, maschere e tamburi, vasi cinesi, scatole di lacca e seta, pareti divisorie giapponesi, il pavimento è decorato con tappeti orientali fatti a mano e pelle di animali esotici.

Legge 4

Le scoperte archeologiche dell’inizio del XX secolo si riflettevano nello stile art deco. Di conseguenza, gli elementi reinterpretati e geometricamente semplificati dell’arte decorativa di Assiria, Babilonia, Antico Egitto e Roma, ornamenti aztechi e inca apparvero negli interni. Il design degli interni dell’hotel romano Baglioni Hotel Regina, dove F. Fellini stava girando il leggendario film “La Dolce Vita”, era costruito in stile art deco. L’interno ha combinato il lusso esterno con la razionalità delle tradizioni di Roma, Egitto, Grecia, Cina, Giappone. Qui, il lusso non è solo materiali costosi, ma anche ricchezza visiva, espressa in colori brillanti e saturi.

Stile Art Déco all’interno della casa e dell’appartamento

  • Evita forme troppo dirette e razionali. L’Art Déco, così come lo stile moderno nel suo insieme, è caratterizzato da complesse transizioni da pavimento a parete, dalla presenza di più livelli nella stessa stanza, da finestre dalle forme complesse. Scale a chiocciola – l’elemento più romantico e spettacolare all’interno, risparmiano significativamente spazio. La larghezza ottimale dei gradini è di 20 cm nella parte stretta, 35 – 40 cm nella larghezza, la lunghezza minima è di 80 cm. Il materiale per la loro fabbricazione può essere pino, quercia o faggio.
  • Più rigore in tutto: invece della morbidezza – nitidezza, invece dei motivi floreali – geometrica e astratta. Forme senza le quali la decorazione della casa e dell’appartamento in questo stile interno è completa: cubo, sfera, cerchio e quadrato. Puoi usare mobili e decorazioni sotto forma di queste forme!
  • Una combinazione grafica monocromatica di bianco e nero è una caratteristica chiave dello stile art deco. Il progettista d’interni è tenuto a mantenere un equilibrio tra i colori bianco e nero o a riflettere su altre varianti di colore: bianco e cioccolato, marrone e beige, grigio argento e nero. Un classico esempio di pavimentazione è una scacchiera in marmo bianco e nero.

Materiali e finiture superficiali

I materiali utilizzati sono per lo più moderni, costosi:

  • avorio, corno di rinoceronte, testa di cervo;
  • rari tipi di legno: mogano, palissandro, sequoia, palude di quercia;
  • pelle di rettile – serpente, coccodrillo;
  • vari metalli: alluminio, ottone, acciaio, argento;
  • pietra naturale, raramente artificiale – granito, marmo, onice, travertino, labradorite, ardesia;
  • ceramica, carta da parati costosa;
  • muro a secco, pannelli del controsoffitto;
  • vetro trasparente, satinato e colorato.

Il soffitto è sbiancato, realizzato in cartongesso, anche su più livelli, decorato con gesso, modanatura in stucco poliuretanico. Prese a soffitto in plastica, battiscopa, elementi angolari, modanature e mezze colonne sulle pareti possono essere dorati o bronzati. Le pareti stesse sono decorate con intonaci decorativi, carta da parati in seta con motivi geometrici o ornamenti araldici, motivi africani, geroglifici orientali.

Il pavimento è di solito in parquet, che combina diversi tipi di legno, da cui sono disposti schemi complessi – con simmetria centrale in tutta la stanza o piccoli, ripetuti. Meno spesso, i pavimenti sono decorati con pietra, poiché fa molto freddo, e il design specchio è adatto sia per il pavimento che per il soffitto, le pareti e tutti i mobili. Le porte interne sono preferibilmente in legno a doppia anta, con pannelli o con un inserto di vetro modellato, vetrate raffiguranti fantastiche trame di antichi miti.

Tavolozza colori usati

Vengono spesso utilizzate le seguenti combinazioni di colori:

  • oro con il nero;
  • bianco con marrone dorato;
  • bianco-verde con viola-nero;
  • cioccolato color avorio;
  • beige con viola nobile;
  • viola con smeraldo;
  • azzurro antico con terracotta;
  • bistre con giallo chiaro;
  • sabbia con bronzo;
  • oro con vino rosso;
  • castagna con quarzo grigio.

La base è quasi sempre usata con sfumature dorate, marroni, beige, integrate da accessori, brillanti intervallate da rosso, blu, verde, viola.

Illuminazione

La luce giusta negli interni in stile art deco non è l’ultima cosa, creando intimità, dando all’atmosfera ancora più solennità. Questi sono enormi lampadari multi-percorso di cristallo, vetro che diffonde delicatamente la luce. Più piccola è la stanza, più lampade e dispositivi dovrebbero essere utilizzati. Ciò è particolarmente vero per le stanze “a nord” con piccole finestre o quelle in cui le finestre sono completamente assenti: spogliatoio, bagno, corridoio.

Le pareti sono illuminate con l’aiuto di appliques, a volte con forme eccessivamente elaborate, lampade da terra con grandi tonalità su una gamba di legno intagliato ornato o con una base a forma di antica statua greca. L’illuminazione del pavimento per questo interno è inaccettabile in qualsiasi forma: la luce cade rigorosamente dall’alto, massima al lato, ma non inferiore a un’altezza di un terzo della distanza dal pavimento al soffitto.

Si adattano bene i lampadari più grandi e lussuosi – con un gran numero di corna, geometria complessa, dorature, sotto forma di un’enorme palla dipinta, ecc. I faretti in miniatura sono ammessi solo in quelle stanze dove, a causa della piccola area, un lampadario a tutti gli effetti non si adatta in alcun modo.

È preferibile la luce calda – con l’aiuto di essa le forme di vari elementi decorativi sono più vantaggiosamente enfatizzate. L’abbondanza di specchi inoltre “moltiplica” visivamente la quantità di illuminazione.

Mobilia

Tutti i mobili hanno linee morbide, angoli arrotondati. Dei materiali, nella stragrande maggioranza dei casi, viene utilizzata una serie di legno naturale di specie pregiate, ma a volte è consentito anche il pannello di fibra impiallacciato con impiallacciatura di legno costoso.

I principali tipi di legno utilizzati per l’arredamento degli interni in stile Art Déco:

  • palissandro;
  • noce;
  • quercia;
  • albero rosa;
  • acero;
  • cenere;
  • palma.

Spesso vengono utilizzate anche parti cromate, forgiate, intarsiate, intagliate. In alcuni mobili viene utilizzato il vetro, incluso vetro smerigliato, colorato, avorio.

Per la progettazione di mobili imbottiti, vengono utilizzati vari tipi di pelle:

  • Tradizionale: vitello, pecora, capra, cervo
  • Esotico: serpente, coccodrillo, squalo, elefante, zebre, lucertole

Vengono utilizzati molti tipi di tessuti per arredamento:

  • jacquard;
  • arazzi;
  • velluto;
  • pelle artificiale;

Un sacco di mobili imbottiti viene utilizzato per lo stile art deco – divani stretti, letti alti, enormi divani, poltrone, sedie morbide, pouf sono presenti in tutte le camere. Spesso i mobili sono realizzati su misura, in singole copie o in serie limitata. Tutti i mobili sono realizzati in un unico colore, ma i singoli elementi in una combinazione di colori diversa possono creare diversi accenti luminosi.

Non è necessario dare la preferenza a mobili eccessivamente massicci, se sono necessari, dovrebbero avere elementi o decorazioni eleganti separati: intagli a vista, pittura, intarsio.

Tessile

Un’abbondanza di tessuti diversi è di solito presente nel design stilistico dell’Art Déco. I tessuti sono selezionati in tinta unita, con stampe a zigzag, motivi geometrici, strisce o celle colorate, stampe “zebra”, “leopardo”, “serpente”. Ornamento damascato, “zampe di gallina”, meandri sono anche popolari.

I tessuti più comunemente usati sono:

  • velluto;
  • cachemire;
  • arazzi;
  • tessuti di lana grezzi;
  • seta.

L’interno ha lussuosi tappeti, tende pesanti, copriletti tappezzati, dipinti di canva, cuscini ricamati con motivi dorati, baldacchini con ornamenti floreali, inquadrando un letto o una toeletta. I tappeti morbidi sono realizzati bilaterali, in lana o pelliccia sintetica.

Si svolgono anche tendaggi sulle pareti, presenti nella testata dei letti o sotto forma di elementi mobili che condividono un ampio spazio o un studio. Tronchi guardaroba di varie dimensioni sono presenti negli interni di quasi tutte le stanze, possono essere realizzati in tinta unita o variegati. Tende a motivi stampati densi sono completate da tulle. I bordi dei tappeti completano le strisce di meandri o caratteri cinesi.

Accessori

Il design decorativo è molto vario, il più delle volte in abbondanza ci sono tali elementi e dettagli:

  • figurine, figure di animali;
  • ventilatori di lusso, candele;
  • specchi;
  • reticoli forgiati, compreso lo spazio di suddivisione in zone;
  • dipinti intagliati: più grande è, meglio è;
  • ceramica decorativa, vetreria;
  • costose bottiglie di souvenir di alcolici;
  • perle, osso naturale, guscio di tartaruga;
  • bouquet secchi, pannelli floreali.

Dei dipinti nelle descrizioni di famosi interni, ci sono opere di Klimt, Gogh e molti altri.

Tra i motivi artistici delle sculture, sono presenti dipinti:

  • forme geometriche – cerchi, quadrati, zigzag, poligoni, ovali, tasti del piano in bianco e nero, gradini;
  • motivi orientali: ziggurat, piramidi, sfingi, affreschi;
  • ornamenti e forme vegetali, animali – rami di sakura, bonsai, foglie di alberi esotici, animali fantastici, personaggi mitologici;
  • trame antropomorfe – arabi, indiani, figure aggraziate di donne.

In una stanza troppo angusta, non posizionare troppi arredi, concentrati solo su alcuni elementi contrastanti: la stanza sembrerà ingombra.

Immagini e pannelli

La vera incarnazione della raffinatezza e la personificazione dell’elitarismo sono i pannelli a specchio e mosaico. Un arredamento così spettacolare ed esclusivo può essere rigoroso e conciso, o traforato e chic.

Le foto in stile art deco attirano l’attenzione generale. L’uso di riproduzioni, paesaggi, dipinti astratti e di genere è appropriato nel design.

Specchio

All’interno ci sono gli specchi di dimensioni più diverse che sono montati sul muro o sul pavimento. L’opzione più rilevante è uno specchio a forma di sole o una tela veneziana e traforata.

Interni della stanza

Questo stile non è molto diffuso, ma è ampiamente conosciuto ovunque. Qualsiasi accenno di ascetismo, minimalismo degli interni gli è estraneo.

Qui sono usati in abbondanza:

  • tappeti, tende, tendaggi di ogni genere;
  • fontane decorative, podi, archi;
  • riproduzioni di dipinti nello stile del cubismo, famosa grafica americana;
  • sculture di ebano, ceramica;
  • vasi da terra, palme in vaso.

Nello stile Art Déco, è facile combinare oggetti che sono difficili da adattare al quadro di uno stile. Ci sono sempre molti elementi qui e il quadro generale non deve essere concettuale.

È improbabile che riesca a ricreare completamente l’interno del “palazzo” del secolo scorso in un appartamento di piccole dimensioni, ma l’uso di singoli elementi e attributi di stile consentirà di creare almeno una somiglianza in miniatura.

Camera da letto

Il letto ha un bell’aspetto, alto, come se fosse una “cassa” ai lati della cassettiera con manici ricci sulle facciate dei cassetti. L’illuminazione su entrambi i lati del letto sopra i comodini viene effettuata utilizzando una sofisticata forma di appliques, con sfumature a forma di fiori che diffondono delicatamente la luce. L’intreccio intricato di motivi sulla carta da parati animerà la stanza e un camino decorativo o elettrico creerà una sensazione di calore, intimità.

La camera da letto sembra perfetta, dove uno o due, un massimo di tre gruppi di oggetti hanno lo stesso motivo: il tappeto è combinato con tende, pannelli del soffitto con carta da parati, cuscini sul letto con tappezzeria e motivi sul pavimento. Un letto matrimoniale con un baldacchino modellato e una vista, in armonia con una scrivania sofisticata, toeletta, sopra la quale c’è uno specchio rotondo, decorato con una cornice a forma di sole. L’area di ravvivatura è separata da uno schermo modellato.

Se la parete di fronte alla testata del letto è decorata con un intricato labirinto, che è spesso un attributo dello stile Art Déco, allora sarà bello considerarlo, per meditare prima di coricarsi.

Soggiorno

Un enorme divano in pelle con schienale a cupola diventerà il centro compositivo degli interni Art Déco. L’interno di medie dimensioni sarà completato da un cassettone in palissandro o palma, ricoperto da uno spesso strato di vernice, un basso tavolo “orientale”, sedie o pouf decorati con stampe zebrate o leopardate. Il centro del soffitto sarà decorato con un grande lampadario di cristallo e gli angoli – lampade da terra o applique, realizzati nello stesso stile lussuoso. Sul pavimento al centro della stanza ci sarà una stuoia di bambù in stile giapponese intrecciata con fili d’oro o un soffice tappeto con ornamenti folk.

Sarebbe anche appropriato un supporto in marmo, che interpreta il ruolo di supporto per una TV a schermo piatto. Nelle camere più spaziose con soffitti alti, buona acustica, un podio è posto sul podio.

Lo spazio del soggiorno potrebbe sembrare una sala espositiva, dove vengono esaminati molti oggetti diversi per ore, trovando ogni volta tutti i nuovi dettagli.

La stanza dei bambini

I mobili nella stanza dei bambini, come le altre stanze in stile Art Déco, non hanno angoli acuti. Un tappeto di lana caldo e morbido consente ai bambini di giocare sul pavimento per lunghe serate invernali. Non sovraccaricare questa stanza con l’abbondanza di decorazioni fragili, soprattutto se i bambini sono piccoli – la sicurezza è soprattutto. Modanature in stucco sul soffitto, una lampada alta in vetro infrangibile, un baldacchino sopra il letto, un sacco di bauli per riporre i giocattoli, un paio di foto in cornici intagliate: questo è sufficiente per indicare chiaramente lo stile.

È facile organizzare una stanza con le tue mani, insieme al bambino, dipingendo attraverso i stampini, monogrammi damascati colorati, forme geometriche sulle pareti, paralumi, telai di finestre. Il sol levante è spesso raffigurato sopra la testiera, in armonia con gli stessi ricami sugli schienali di morbide sedie o cuscini del divano.

Le seguenti tonalità sono preferite qui:

  • rosa, blu;
  • oro argento;
  • viola, beige;
  • giallo chiaro, verdi di primavera;
  • lino, grigio bluastro.

Cucina

Le pareti in marmo chiaro sono spesso presenti nelle cucine realizzate in questo stile. Sembra più bello quando la stanza ha un balcone isolato, una spaziosa loggia o una finestra a bovindo – quindi parte dei vetri delle finestre è decorata con vetrate colorate, che consentono anche agli interni più “pallidi” di brillare di nuovi colori.

Il pavimento dalle piastrelle di ceramica alla “scacchiera” in bianco e nero sarà molto appropriato qui. I controsoffitti curvi delle superfici di lavoro, un bancone da bar arrotondato con un tipo adeguato di sedie si adattano perfettamente allo stile generale dell’Art Déco. Le facciate dei armadi da cucina sono necessariamente lucide, le porte hanno vetri incisi o vetrate colorate; tutti gli elettrodomestici da cucina per uso domestico sono preferibilmente integrati. Il tavolo da pranzo ha una lussuosa tovaglia e le sedie circostanti sono adeguatamente imbottite.

Un isola cucina è abbastanza adatto per una cucina spaziosa e morbidi divani e tutti i tipi di arredamento avranno un posto lungo le pareti.

Corridoio

Le pareti del lungo corridoio sono decorate con lampade stilizzate come lampade a olio o candele, situate su entrambi i lati, sul pavimento poggiano un percorso di moquette, come in un vero palazzo. Anche lo stucco di plastica lungo il soffitto non fa male.

Un grande specchio in una cornice di legno o forgiato con dorature, dalla soglia sottolinea l’elevato costo degli interni. La grafica qui tornerà utile: carta da parati con ornamenti damascati, piastrelle per pavimenti o pouf con lo stesso motivo. In un corridoio quadrato pendono un lampadario che ricorda una forma a cupola rovesciata.

Per un corridoio stretto o una sala angusta, la decorazione murale più luminosa è selezionata con un minimo di contrasti.

Bagno

Le pareti, decorate con affreschi all’Egitto, daranno a questa stanza unicità, creando accenti interessanti. Gli stessi motivi sono duplicati sugli asciugamani, una tenda sul bagno. Il rivestimento in pietra, abbinato a faretti, aggiungerà ancora più solidità agli interni. Il gres porcellanato monocromatico sul pavimento di un bagno condiviso o separato, in particolare in contrasto con il colore delle pareti, dà un tocco di rinascimento e l’abbondanza di specchi renderà la stanza luminosa e spaziosa. Anche il mosaico dorato, che rappresenta le singole aree della stanza, ha un bell’aspetto.

Se il pavimento è interamente in pietra, è consigliabile dotarlo di un riscaldamento speciale, altrimenti i piedi nudi saranno freddi per calpestarlo anche se c’è un tappeto.

Conclusione

L’Art Déco, che incarna il lusso e il glamour, farà appello agli appassionati di interni classici, barocchi e agli appassionati amanti degli stili loft, high-tech o industriali. Questo stile è chic e, allo stesso tempo, audace, lussuoso, massimalista. L’Art Déco è più adatto a una casa grande e spaziosa, ma anche la decorazione di un piccolo appartamento in questo stile sembra eccezionale. A volte è problematico sistemare l’intero interno nel quadro dell’Art Déco o dell’Art Nouveau da solo, così molti si rivolgono a interior designer professionisti per aiuto.

Pubblica un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *