fbpx
Scroll to top
© 2020, Hacrea, Per i creatori
Share
fr en it

Stili di design d’interni alla moda nel 2020


hackrea - 18 Febbraio, 2020 - 0 comments - 314 visualizzazioni

Se hai avviato una ristrutturazione, è molto importante tenere il passo con le tendenze della moda nella progettazione di locali residenziali. Scopri gli stili interni moderni del 2020: mostreremo le tendenze principali con foto reali, nuovi oggetti e le migliori idee.

È facile perdersi nella scelta dello stile per la tua casa quando ci sono troppe offerte. Esistono più di cento direzioni di decorazioni interne per appartamenti e case e, data la possibilità di mescolare le direzioni, il loro numero sta crescendo paurosamente. Proviamo a capire a quali tendenze del design dovrebbe essere prestata attenzione nel 2020.

Minimalismo

Il minimalismo è forse una delle soluzioni più moderne e alla moda per l’interior design sia di un appartamento che di una casa privata. È popolare per le persone che non legano la propria vita alle cose. Questo è ciò che determina le sue caratteristiche principali:

  • brevità della decorazione;
  • quantità minima di mobili;
  • mancanza di decorazioni e accessori;
  • linee e direzioni rigorose.

Lo stile del minimalismo implica la predominanza dei colori chiari e un’abbondanza di luce. Poiché l’idea principale dello stile è la quantità minima di tutto, significa che ogni oggetto nella stanza deve avere un qualche tipo di significato funzionale. Questa è un’ottima opzione per appartamenti con una piccola area.

Per “diluire” il colore primario chiaro, in alcune cose puoi usare sfumature luminose. Ad esempio, libri su scaffali, cuscini, un pouf scuro o un divano. A proposito, i fiori nello stile del minimalismo sono molto apprezzati. In primo luogo, aggiungeranno colori e, in secondo luogo, sono estremamente funzionali: producono ossigeno.

Stile eco

Oggi i problemi ambientali vengono prima di tutto. Sempre più persone discutono del riscaldamento globale e sono alla ricerca di modi per un consumo consapevole. Molti paesi hanno approvato il rifiuto di borse e utensili usa e getta a livello statale. E i prodotti in plastica oggi vengono attivamente sostituiti da controparti più rispettose dell’ambiente.

Le tendenze nel design degli interni non possono che riflettere i cambiamenti globali nella società. E non sorprende che ora i designer stanno cercando di aggiungere alla stanza il maggior numero possibile di mobili e decorazioni realizzati con materiali naturali.

Allo stesso tempo, l’eco-stile promuove anche il rifiuto dei prodotti animali. Nessuna pelliccia naturale o pelle: vengono utilizzati materiali naturali e riciclati che esprimeranno tutto l’amore e la cura per il nostro pianeta.

Tra i materiali più rilevanti per questo stile: argilla, lino, cotone, bambù, legno, pietra, ecc. Tutti non hanno nemmeno bisogno di una colorazione aggiuntiva: i colori e le trame naturali aiutano a creare un’atmosfera di calore e intimità. Puoi integrare questo interno con piante d’appartamento.

Scopri anche le tendenze eco per interni nel 2020.

Stile scandinavo

Il decennio uscente è stato caratterizzato dall’emergere del fenomeno dello studio della felicità. Prima c’era il danese “Hygge“, poi lo svedese “Lagom”. I libri hanno dimostrato che, nonostante vivano in regioni rigide e fredde, i residenti scandinavi sono in grado di creare un’atmosfera di calore e conforto nella loro casa, traendo energia e felicità da lì.

Allo stesso tempo, lo stesso stile scandinavo è diventato popolare poco prima di questo. Ha combinato minimalismo ed eco-stile. La caratteristica principale di questa direzione è l’uso di tonalità chiare nella decorazione della stanza. Elementi di illuminazione, tessuti e piante d’appartamento possono venire come elementi decorativi. Tutto ciò dona comfort interno alla casa.

Lo stile ha le sue caratteristiche:

  • massima compatibilità ambientale – prodotti da viti, pallet di legno, tappeti di vimini, caminetti;
  • mobili imbottiti in cui si apprezza il comfort;
  • spazio e organizzazione dello spazio.

I colori chiari sono preferiti: il più delle volte è bianco. Tutte le tonalità naturali sono adatte per creare accenti: verde, legno, marrone, blu e nero.

Scopri anche le ultime tendenze dello stile scandinavo nel 2020.

Neoclassico

Un discendente dello stile classico nel design degli interni può essere considerato neoclassico. Questo stile è piuttosto un mix di classico e moderno, che lo rende un po’ più “adattato” alle condizioni moderne.

Il neoclassico suggerisce:

  • la presenza di elementi classici in un design moderno;
  • decorazione con pietra naturale o artificiale, granito;
  • finitura legno;
  • mobili imbottiti moderni;
  • mancanza di mobili “a parete” nel soggiorno.

In neoclassico, i materiali monofonici sono principalmente usati: carta da parati o vernice su pareti di colore chiaro senza stampa.

A volte una parete è ricoperta di carta da parati con un grande motivo o carta da parati fotografica. In una stanza luminosa, l’uso degli accenti è caratteristico: un divano, lampade accattivanti, cuscini non in tono o un’immagine.

Stile loft

Una reliquia dei tempi dell’urbanizzazione in America, quando i magazzini e i locali non finiti furono consegnati ai locali residenziali. I residenti non erano particolarmente tentati di effettuare riparazioni in questi luoghi. E, stranamente, tale immagine della “casa” ha messo radici e si è trasformata in un intero stile, inoltre è diventata una delle principali tendenze del 2020.

Fin dalla sua nascita, lo stile loft ha subito alcune modifiche e regolazioni, ma le sue caratteristiche principali sono rimaste intatte:

  • l’uso di elementi naturali;
  • elementi di costruzione e dettagli di comunicazione (tubi, fili, scale) vengono lasciati aperti o, al contrario, creati artificialmente;
  • predominanza di murature, muri di cemento non trasformati;
  • la luce artificiale viene creata utilizzando faretti, lampade senza soffitto, insolite lampade da terra.
  • senza pareti extra e pareti divisorie decorative;
  • design audace dei mobili;
  • più finestre e soffitti alti.

Nello stile loft, prevalgono incondizionatamente i colori delle tonalità naturali e degli elementi costruttivi:

  • marrone;
  • rosso;
  • grigio;
  • nero;
  • bianco.

Stile giapponese

Il Giappone è un paese famoso per la sua filosofia di vita. Ciò si manifesta anche nella progettazione di una casa o appartamento. I giapponesi sono riverenti per la loro casa e mettono la loro anima nel design dello spazio.

Lo stile giapponese degli interni non può essere confuso con gli altri. Tutti devono aver sentito parlare dell’amore giapponese per l’ordine e il regime del giorno. Quindi tale pedanteria è visibile anche negli interni: il design di una stanza in questo stile suggerisce che tutti gli oggetti avranno il loro posto e la loro funzione.

Gli interni giapponesi saranno popolari nel 2020 principalmente a causa del suo concetto principale – vale a dire, l’unità dell’uomo e della natura. Ci sono anche note di eco-stile e minimalismo (ai giapponesi non piace arredare stanze con mobili extra). Altre caratteristiche salienti dello stile sono:

  • l’uso di colori caldi all’interno;
  • vantaggio rispetto ai materiali naturali. Questi sono principalmente bambù giapponese, rattan, ecc.
  • contrasto principalmente tra tonalità calde (beige-marrone);
  • suddivisione in zone della stanza con uno schermo pieghevole;
  • costruito in mobili.

Va notato che la moda non è in puro stile giapponese. Di recente, la direzione di “japandi” è entrata nelle tendenze, che è riuscita a combinare motivi giapponesi e scandinavi. L’architetto svizzero Claire Dowdy ritiene che nel 2020 il japandi guadagnerà rapidamente popolarità.

Massimalismo

Sì, sì, questo non è un errore. Insieme al minimalismo non in ritirata, il suo opposto completo entra nell’arena. Lo stile del massimalismo è apparso relativamente di recente come una risposta delle persone stanche di spazi troppo vuoti e neutrali. Tonalità brillanti e vivaci, diverse trame e materiali si combinano armoniosamente.

Inoltre, la parola chiave è precisamente armoniosa. Il massimalismo non riguarda l’imbottitura di oggetti colorati in una stanza. È qui che si manifestano un senso dello stile e la capacità di creare un interno complesso e diversificato. Massimalismo – è il talento per combinare cose apparentemente incompatibili. Qui puoi usare tutto il tripudio di colori. Toni gialli, rossi, verdi e viola in una stanza – è troppo? Forse prima, ma non ora – il massimalismo si destreggia abilmente con colori variegati.

Altre caratteristiche dello stile includono:

  • stai collezionando figurine, libri, vasi o bottiglie di vino? Sentiti libero di posizionare la tua collezione su scaffali aperti;
  • particolare attenzione dovrebbe essere prestata al soffitto – di solito rimane neutro, ma ora lasceremo che sia solo bianco o beige? Metti la carta da parati sui soffitti o applica un disegno originale: questo ravviverà l’interno e lo renderà straordinario;
  • se ci sono oggetti che quando li guardi ti fanno sorridere, devono sicuramente essere messi in vista: souvenir del viaggio, un poster luminoso, foto di famiglia, ecc.

Altri stili pertinenti nel 2020

Naturalmente, gli stili interni sopra elencati di una casa o di un appartamento sono tutt’altro che univoci. Nel 2020, i progettisti stanno prendendo in considerazione diverse direzioni per la progettazione dello spazio abitativo. Alcuni di essi sono diventati popolari relativamente di recente e continueranno a guadagnare slancio nel nuovo decennio. E alcuni di loro sono classici senza tempo che difficilmente passeranno di moda.

High Tech

Ma questo è lo stile più moderno e tecnologico degli interni degli appartamenti. L’alta tecnologia è il minimalismo perfetto. È apparso a causa dello sviluppo della tecnologia. Grazie al costante progresso tecnologico, quest’area del design degli interni viene regolarmente migliorata. Oggi, le caratteristiche principali dello stile high-tech sono:

  • Finitura monocromatica Non ha senso decorare le pareti con carta da parati con un motivo. L’alta tecnologia preferisce una finitura monofonica nei toni bianco, nero, grigio.
  • Metallo. Più oggetti metallici (lampade, mensole, ecc.) – meglio è.
  • Tecnologia. Questo aspetto emerge già dal nome stesso (high tech). La tua casa dovrebbe essere il più pratica possibile. Sensori di controllo della temperatura, illuminazione intelligente, grandi frigoriferi, sistemi controllati (armadi o scaffali che possono essere aperti utilizzando il telecomando). Per questo motivo, l’high-tech è più rilevante per la cucina: esiste il numero massimo di elettrodomestici (grandi e piccoli).
  • Superfici a specchio. Non solo decorare l’interno, ma anche consentire di aumentare visivamente l’area della stanza.
  • Illuminazione. La stanza dovrebbe essere il più luminosa possibile in ciascuna delle sue sezioni.

Provence

L’elegante chic francese rimane di tendenza nel 2020. Questo design non è un appartamento parigino, ma piuttosto una casa accogliente in un piccolo villaggio nel sud del paese. Questo tipo di interni ricorda un po’ country (che oggi è meno popolare), ma ha anche diverse caratteristiche distintive:

  • Motivi floreali. Accompagna sia la finitura che la decorazione. Bellissimi motivi floreali possono decorare carte da parati, tessuti o lampadari in ferro battuto.
  • Tonalità pastello. Rosa pallido, lavanda, blu e menta: la base degli appartamenti in stile provenzale.
  • Attrito. L’invecchiamento dei mobili è un elemento importante dello stile provenzale. Questa tecnica conferisce al design uno speciale chic. Pertanto, è possibile creare l’effetto di negligenza e allo stesso tempo il valore del soggetto.
  • Materiali naturali. Legno, lino, cotone – dimentica gli elementi in plastica del decoro nella stanza.
  • L’abbondanza di tessuti. Può decorare non solo un letto o un divano. Belle tende, asciugamani, tulle, tovaglie, tappeti e molto altro daranno alla stanza intimità e calore.

Stile africano

Nel 2020, i progettisti consigliano ancora di sperimentare e allontanarsi dai soliti stili nella direzione di soluzioni straordinarie. I motivi africani all’interno di una casa o di un appartamento sono audaci e insoliti. Tra le principali caratteristiche dello stile africano ci sono:

  • Tonalità calde e brillanti – arancione, rosso, giallo.
  • Stampe che imitano le pelli degli animali (zebre, giraffe, ghepardi).
  • Come elementi di arredo, puoi usare maschere o figurine africane.

Moderno

Una volta, è stato questo stile nell’interior design a sostituire il classico. A quel tempo, era considerato abbastanza audace e creativo. Oggi il moderno è più vicino al classico che al presente. È vero, questo stile ha le sue caratteristiche:

  • La combinazione di incongruo. Offerte moderne per combinare materiali, trame e forme, una combinazione delle quali è difficile da immaginare. In questo caso (soggetto al design competente), il risultato è semplicemente sorprendente.
  • La presenza di motivi sulle pareti o intagli sui mobili.
  • L’uso di materiali naturali. Bronzo, vetro, vera pelle, parquet o pietra – moderno – è un lusso audace che dovrebbe essere sentito in ogni dettaglio.
  • Colori caldi.
  • Illuminazione aggiuntiva. Ti consente di creare accenti in alcune aree.

Stile italiano

Questo stile è molto vicino al Mediterraneo. Ciò è spiegato dalla vicinanza dell’Italia al mare e dall’amore speciale della gente del posto per una vita facile e divertente. Tali interni sono di solito contraddistinti da tonalità chiare pastello nella decorazione e allo stesso tempo da un’abbondanza di accessori originali italiani che completano il design della stanza.

Tra le caratteristiche dello stile italiano si possono identificare:

  • Mobili antichi e accessori.
  • I mobili sono decorati con bellissime sculture e inserti decorativi.
  • Un’abbondanza di luce, creando un’atmosfera calda e accogliente. Tra i metodi di decorazione: mosaico, gesso, pittura murale, ecc.

Stile arabo

I racconti arabi ci hanno affascinato fin dall’infanzia. E oggi, i loro motivi sono penetrati nel design degli interni. La raffinatezza e una cultura speciale ti consentono di ottenere un design elegante con motivi e ornamenti caratteristici dei paesi musulmani. Tra le differenze speciali dello stile arabo ci sono:

  • Enormi tappeti con un caratteristico ornamento orientale.
  • Materiali naturali nella decorazione.
  • Come decorazione – mosaico, colonne alte.
  • I bei tessuti alle finestre possono essere lambrequins o tende spesse e pesanti.

Related posts

Pubblica un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *